The subway: how I would like it to be

Mezzo di trasporto tra i più utilizzati quotidianamente nelle grandi città ma, come accade molto spesso, le strutture in cui ne attendiamo l’arrivo appaiono inospitali, buie, trasmettono un senso di disagio e di trascurato.

Purtroppo ciò si percepisce anche nelle recenti realizzazioni; basta prendere come esempio la nuova linea lilla della metropolitana milanese. La linea progettuale seguita non si scosta per nulla dalle stazioni esistenti e nemmeno i render, immagini che mostrano la faccia utopica della realtà, riescono a trasmetterne un’immagine positiva.

Means of transport among the most used daily in big cities but, as it happens quite often, the structures in which we wait its arrival appear unwelcoming, dark and they give a sense of unease and overlooked.

Unfortunately, this can also be seen in recent realizations such as the new purple line of the Milan subway. The design line followed does not differ at all from the existing stations and even the render images, that show the utopian face of  reality, are able to give a positive image.

Immagine

Immagine

ImmagineImmagine

Fortunatamente la metropolitana che vorrei esiste  ed un bellissimo esempio si trova non molto distante da Milano.

Da molti definita come la stazione metropolitana più bella del mondo, fa parte della linea 1 la stazione “Toledo” a Napoli.

Progettata dall’architetto catalano Óscar Tusquets Blanca, accompagna il viaggiatore tra dipinti, mosaici, sculture dai colori sgargianti e dai richiami marini.

Fortunately the subway I would like exists and a wonderful example is located not far from Milan.

Considered by many as the world’s most beautiful subway station; is the station “Toledo” in line 1 in Naples.

Designed by the Catalan architect Óscar Tusquets Blanca, it accompanies the traveler through paintings, mosaics, sculptures with bright colors and marine recalls.

IMG20121029190447325_900_700

01_fermata_toledo_Napoli_672-458_resize

Se a Napoli una sola stazione ha subito questo trattamento a Stoccolma invece il 90% delle stazioni metropolitane sono state arricchite da opere di artisti.

If only one station in Naples has undergone this treatment, in Stockholm instead 90% of the subway stations have been enriched by the works of artists.

10_7_Hans Ekestang_Kungstradgarden_SL_Ku%2cS 17

226

naples-metro-station-la-stazione-toledo-di-na-L-d6zqKx

metro_stoccolma

Con lo scopo di alleviare il traffico automobilistico di Taipei (Taiwan) la “Cupola di Luce”  dell’artista italiano Narciso Quagliata è stata realizzata facendo uso di colori molto vivaci ed allegri che hanno contribuito ad attirare i cittadini verso tale mezzo di trasporto.

In order to relieve the traffic in Taipei (Taiwan), the “Dome of Light” by the Italian artist Narciso Quagliata has been realized using very bright and cheerful colors which helped to attract people towards this means of transport.

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

home1

stazioni-della-metro-più-belle-al-Mondo4

Un’altra stazione piena di luci e colori è la fermata “Olaias” a Lisbona.

Another station full of lights and colors is the stop “Olaias” in Lisbon.

user55653_pic170641_1285185464

768642Gli esempi positivi e virtuosi, che offrono spazi meravigliosi e piacevoli in cui trascorrere il tempo che spesso anticipa e conclude la giornata lavorativa, di studio, di shopping, di turismo, sono fortunatamente tanti e ce li mostra il “Telegraph” in una carrellata di immagini delle stazioni metropolitane più belle e particolari del mondo.

Buona visione!

The positive and virtuous examples, which offer wonderful and pleasant spaces in which spend the time that often anticipates or completes the working days, the studying and the shopping ones, are fortunately many and the “Telegraph” shows them  in a gallery of pictures with the most beautiful and unique subway stations of the world.

Enjoy!

http://www.telegraph.co.uk/travel/picturegalleries/9712101/The-most-impressive-underground-railway-stations-in-Europe.html?frame=2413808

Una bella carrellata di esempi sparsi per il mondo

A nice flow of examples around the world

http://www.mic-ro.com/metro/metroart.html

Advertisements
Comments
4 Responses to “The subway: how I would like it to be”
  1. gengiss says:

    Ottima segnalazione. Finchè gli architetti non recuperano la decorazione, abbandonando l’estetica minimalista, i risultati saranno quelli della linea 5…

    Like

    • arkitalker says:

      Secondo me non si tratta tanto di estetica minimalista, che personalmente apprezzo molto, ma di architettura scialba e poco pensata, che si accontenta di esercitare le proprie funzioni e nulla più.

      Like

  2. sintesi tra arte, urbanistica e architettura, il metrò di molte città europee lancia un forte segnale nella direzione dell’interdisciplinarità e dell’integrazione dei linguaggi per un pluralismo culturale adeguato ai problemi delle nuove realtà sociali e alla complessa antropologia urbana del contemporaneo
    http://www.artonweb.it/arteartonweb/articolo36.html

    Like

    • arkitalker says:

      Ho apprezzato molto il suo articolo e mi fa molto piacere che sia intervenuta sul mio blog.
      Credo che gli spazi della mobilità costituiscano l’ingresso e gli snodi che portano a scoprire, conoscere e identificare una città e come tali anche questi dovrebbero rispecchiare i caratteri e la cultura del luogo.
      Questi che ora sono non-luoghi, meri spazi di transito dovrebbero offrire situazioni gradevoli, confortevoli e confortanti, e perchè no anche iconici e identificativi di una città.

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: